+39 324 0473798

Insights

Buio Mani Candela

Buona Morte, Buona Vita

C’è del buono nella globalizzazione. Ad esempio, oggi grazie a Internet possiamo cercare le origini del Natale per scoprire che non si tratta di una ricorrenza esclusivamente cattolica e che solo nell’ultimo secolo si è trasformato in un fenomeno consumistico.

In ogni tempo e in ogni latitudine del pianeta, l’essere umano ha sentito il bisogno di celebrare la Nascita di una Divinità (Mithra, Dioniso, Odino, Tammuz, Bacab, Horus) in concomitanza al Solstizio d’Inverno che, se da un lato segna la notte più lunga dell’anno, dall’altro coincide con la Natività del Sole, poiché il suo influsso vitale sulla Terra torna lentamente a crescere.

Erano semplici riti folkloristici e propiziatori? O forse, nelle loro sacre rappresentazioni, offrivano ai praticanti la possibilità di evolversi attingendo da una fonte universale? Chissà…

C’è da dire che nel 2017 l’idea di un’intima unione e risonanza tra tutto ciò che esiste nell’Universo non viene più percepita come un atto di fede, dal momento che la fisica quantistica si trova oramai ad un passo dal dimostrare le leggi che governano un’energia sub atomica primordiale che vivifica ogni particella esistente nel cosmo.

È un po’ come se la Scienza, oltrepassati i limiti della materia, oggi si trovasse a sperimentare e dimostrare le basi della Spiritualità.

Non sappiamo se la strada è quella giusta né dove ci condurrà, ma dato che ci siamo non possiamo ignorare i suoi progressi, che rassomigliano sempre più ad un ritorno, su scala diversa, alle origini della Conoscenza.

In un momento storico in cui tremano persino le fondamenta della Scienza, forse dovremmo considerare “il dubbio” come un motore e trarre dal “dubitare” l’energia per ponderare, scegliere e comprendere le nostre azioni.

Con un Percorso di Crescita puoi stare meglio con te stesso e arricchire la qualità delle tue relazioni.
Contattami ora per maggiori informazioni sui miei seminari.

«E se non è come penso?»

«E se le mie convinzioni fossero il parto di un’illusione?»

«E se mi stessi sbagliando?»

«E se c’avesse ragione chi mi critica?»

«E se ascoltassi i consigli di chi mi ama?»

«E se per una volta facessi di testa mia?»

«E se provassi a mettermi nei suoi panni?»

«E se provassi a vedere il mondo con occhi diversi dai miei?»

«E se non si trattasse di una mera coincidenza?»

«E se mi arrendessi al fatto che non sempre c’è un Happy End?»

«E se la smettessi di prendermela con me stesso?»

Frasi come queste, variabili a seconda del carattere individuale, potrebbero illuminarci più di qualsiasi disperato tentativo di aggrapparci alle nostre certezze.

L’oscurità che in questi giorni sta inondando l’emisfero boreale ci invita a chiudere gli occhi e stare in silenzio, per riflettere, intimamente, su noi stessi, senza alcun giudizio morale. Provando cioè a coniugare la Severità, necessaria per metterci seriamente in discussione, con la dovuta Comprensione per amare incondizionatamente noi stessi, avremo la possibilità di separarci da ciò che non siamo e che ci impedisce di essere felici.

Non a caso col Solstizio d’Inverno tradizionalmente si celebra la Morte, intesa non come estinzione fisica ma come il necessario dissolvimento di quelle parti di noi che generano ostacoli e incomprensioni sul percorso della nostra realizzazione umana e divina, come singoli individui e come collettività.

E se alla Morte seguisse la Nascita del nostro Cristo-Sole Interiore, inteso come una condizione reale di Luce-Consapevolezza e Calore-Amore in grado di sollevarci dai nostri sensi di colpa per accogliere con leggerezza la vita passata, presente e futura?

Non resta che cercare, provare, valutare. Nel buio e nel silenzio.

Buona Morte e Buona Natività a tutte e a tutti.

Alfredo

Con un Percorso di Crescita puoi stare meglio con te stesso e arricchire la qualità delle tue relazioni.
Contattami ora per maggiori informazioni sui miei seminari.

Questo post dal titolo “Buona Morte, Buona Vita” è stato scritto da Alfredo Pochet, Counselor Olistico ad Orientamento Bioenergetico.

Iscritto ai registri nazionali FAIP (Federazione Italiana Associazioni di Psicoterapia) conduce Percorsi di Crescita individuali, di gruppo, classi di Bioenergetica e workshop tematici per favorire il benessere nelle relazioni, con se stessi e con gli altri.

Nei suoi lavori integra metodologie moderne con tecniche maturate a seguito di un percorso di consapevolezza tradizionale.


Vuoi ricevere aggiornamenti su articoli ed eventi dedicati ai Percorsi di Crescita?
Iscriviti alla Newsletter!
Conoscerai in anteprima i prossimi appuntamenti.

Nome e cognome (richiesto)

La sua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003.

Leggi Informativa sul trattamento dei dati personali.

TUTTE LE RISORSE

Alfredo Pochet - Percorsi di Crescita e Consapevolezza di Sé.